Cuori in emergenza

Cuori in Emergenza è un progetto speciale nato nel 2016 con lo scopo di garantire operazioni salvavita a quei bambini cardiopatici che vivono in zone di guerra o in Paesi dove non è possibile realizzare missioni operatorie in loco.

L’Associazione raccoglie le richieste di intervento ed effettua le verifiche necessarie a valutare le condizioni per procedere con l’operazione chirurgica in Italia (presso l’I.R.C.C.S. Policlinico San Donato).

Se la valutazione ha esito positivo, l’Associazione organizza il viaggio, il ricovero, e l’intervento dei piccoli pazienti e garantisce alloggio e spostamenti alla famiglia.

Per ogni singolo caso accettato, Bambini Cardiopatici nel Mondo provvede alla copertura parziale o totale di alcuni costi vivi:

  • Trasferimento da e per il Paese di origine dei pazienti e dei loro accompagnatori;
  • Degenza ospedaliera, esami diagnostici e intervento chirurgico;
  • Trattamenti e cure nel periodo post operatorio;
  • soggiorno temporaneo presso strutture esterne all’ospedale dei parenti accompagnatori per il periodo in cui i piccoli pazienti sono ricoverati presso il reparto di terapia intensiva

Grazie a questo progetto, dal 2016, è stato possibile sostenere le spese mediche per 38 bambini e bambine provenienti da differenti paesi (Moldavia, Egitto, Kurdistan Iracheno, Uganda, Repubblica Democratica del Congo, Albania, Etiopia, Guinea Bissau, Libia e Bosnia Erzegovina, Nigeria, Tunisia).

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 

DONA ORA

La storia della piccola Muna

 

Muna ha 3 anni e vive con la sua mamma e il suo papà in un Paese in guerra. Il suo nome ha un significato speciale, vuol dire “desiderio”. Il suo desiderio era proprio quello di vivere nonostante una cardiopatia congenita grave. A causa della gravità della sua situazione c’era bisogno di intervenire subito. Di trasferire la piccola nel nostro Paese affinché potesse essere operata d’urgenza prima che fosse troppo tardi. A causa della situazione economica e delle condizioni della mamma, in attesa di un secondo figlio, i suoi genitori non avevano la possibilità nemmeno di affrontare il viaggio per starle vicino.

Grazie al programma “Cuori in emergenza” siamo riusciti a trovare un medico disposto ad accompagnare Muna in questo complicato percorso. Abbiamo potuto coprire le spese relative al viaggio, all’intervento e al percorso di guarigione per farla tornare dalla sua famiglia al più presto.

Grazie al sostegno di coloro che decidono di donare a favore di questo progetto, i bambini come Muna che non avrebbero alcuna possibilità di sopravvivere nel loro Paese, hanno un futuro davanti a sé. Dona ora!

Muna Cuori in Emergenza

La piccola Muna, salvata da Cuori in Emergenza